LA DARONNE

di Jean-Paul Salomé (Francia / 2019 / Commedia / 104')

22, 23, 24, 25 marzo

La Daronne, film diretto da Jean-Paul Salomé, tratto dall’omonimo romanzo di Hannelore Cayre, racconta la storia di Patience Portefeux (Isabelle Huppert), una traduttrice giudiziaria arabo-francese. Nonostante il suo lavoro sia sottopagato e sovraccarico, la donna svolge un ruolo importante nel commissariato di polizia, perché addetta alla traduzione delle intercettazioni telefoniche.
Quando viene incaricata dalla polizia antidroga di entrare a far parte di un’indagine per scovare alcuni spacciatori, Patience si rende conto di conoscere uno dei pusher: è il figlio dell’infermiera, che si prende amorevolmente cura di sua madre. Per coprirlo, la donna si addentra sempre più nel traffico di droga, fino a ritrovarsi a capo di una grossa partita e grazie alle sue conoscenze giudiziarie, intesse una propria rete criminale sotto il nome di Mama Weed.

Scheda tecnica

  • Titolo Originale

    La Daronne

  • Regia

    Jean-Paul Salomé

  • Paese, anno

    Francia,2020

  • Genere

    Commedia

  • Durata

    105’

  • Sceneggiatura

    Hannelore Cayre, Antoine Salomé, Jean-Paul Salomé

  • Fotografia

    Julien Hirsch

  • Colonna sonora

    Bruno Coulais

  • Montaggio

    Valérie Deseine

  • Interpreti

    Isabelle Huppert, Hippolyte Girardot, Liliane Rovère, Pierre Rousselet, Kamel Guenfoud

Recensione

Salomé ha scritto il copione assieme a Cayre, l’autrice del romanzo, la quale è un avvocato penalista affermata e specializzata in giustizia criminale, e in collaborazione con suo figlio, Antoine Salomé. «Dal momento che il romanzo è scritto da una avvocato penalista, che conosce molto bene il mondo sotterraneo della droga di Parigi, La Daronne è estremamente realista, ma anche divertente», ha detto Jean-Paul Salomé, aggiungendo che la Huppert si è «completamente dedicata al film e ha imparato l’arabo per il ruolo».

Fonti: www.spettacolo.eu, www.comingsoon.it