TENET

di Christopher Nolan (G.B., U.S.A. / 2020 / Azione / 120')

18, 19, 20, 21 gennaio

Armato solo di una parola – Tenet – e in lotta per la sopravvivenza di tutto il mondo, il Protagonista è coinvolto in una missione attraverso il crepuscolare mondo dello spionaggio internazionale, che si svolgerà al di là del tempo reale. Non un viaggio nel tempo. Ma Inversione.

Scheda tecnica

  • Titolo Originale

    Tenet

  • Regia

    Christopher Nolan

  • Paese, anno

    U.S.A., Gran Bretagna,2020

  • Genere

    Azione

  • Durata

    150'

  • Sceneggiatura

    Christopher Nolan

  • Fotografia

    Hoyte Van Hoytema

  • Colonna sonora

    Ludwig Göransson

  • Montaggio

    Jennifer Lame

  • Interpreti

    John David Washington, Robert Pattinson, Elizabeth Debicki, Dimple Kapadia, Aaron Taylor-Johnson

Recensione

Come è ormai tradizione, all’inizio del decennio, è il momento di Nolan di creare nuovamente un film dalla struttura intricata, ma che rimarrà impressa nelle memoria collettiva. Nel 2000 l’ha fatto con Memento, in cui ci ha mostrato la vita di un uomo che non può assorbire nuovi ricordi. Nel 2010 con Inception, in cui dei ladri sfruttano sogni dentro ad altri sogni per trafugare informazioni.

Quest’anno è la volta di Tenet, il cui protagonista possiede l’abilità di vedere gli eventi accadere a ritroso, a partire dalle conseguenze per poi osservarne le cause. Il concetto è nuovo e ha confuso molti, tanto che si è dovuto specificare nel secondo trailer che non si tratta di viaggi nel tempo, ma di “Inversione”. Questo spiega in parte il titolo, che può essere “invertito”, essendo una parola palindroma.

Il film è un thriller di spionaggio con una svolta fantascientifica, ed è stato girato in sette paesi, compresa l’Italia. Il regista l’ha definito “il film più ambizioso che abbiamo mai realizzato”.

Pare che il cast fosse confuso dalla trama del film, sono però rassicuranti le parole del protagonista, John David Washington: “Avevo ogni giorno delle domande per lui [Nolan]. Ma era sempre molto calmo e cortese, rispondeva sempre con pazienza. Era fondamentale che gli attori potessero avere una traccia corretta della storia in maniera tale da raccontarla al meglio e lui è sempre stato molto disponibile con noi.”

Il film, che doveva uscire nelle sale il 17 luglio, è stato poi rinviato ripetutamente per via dell’emergenza sanitaria in corso, ricevendo infine una data di uscita italiana nella fine di agosto. Sicuramente questo è un titolo che in altre circostanze avrebbe avuto un richiamo strepitoso, se non altro per il solo nome del regista, quindi ci possiamo aspettare un lavoro realizzato con tutta la cura di cui è capace Nolan.

Fonti: warnerbros.it, mymovies.it, badtaste.it, filmtv.it